ECOGRAFIA DEI LINFONODI

Ecografia del Linfonodi a Centocelle Prenestino Roma

Ecografia dei linfonodi a Centocelle, Prenestino, Roma.

Ecografia dei Linfonodi a Centocelle Prenestino Roma. 

Presso il nostro Poliambulatorio di Roma, nel quartiere di Centocelle, Prenestino, si esegue l’Ecografia dei Linfonodi.

Cos’è l’Ecografia dei Linfonodi?

L’Ecografia dei Linfonodi a Centocelle Roma è una metodica indolore idonea per lo studio dei distretti linfonodali, senza alcun rischio per il Paziente. L’esame ecografico studia i noduli linfatici in tutte le stazioni linfonodali superficiali e permette di valutare le dimensioni e le caratteristiche morfologiche dei linfonodi. Questo esame consente di prevenire e individuare patologie infiammatorie o neoplastiche e anche di eseguire un primo discrimine tra le due. I linfonodi sono presenti in tutto il corpo, sempre nelle adiacenze di strutture vascolari. La localizzazione può essere profonda e /o superficiale. Le stazioni linfonodali superficiali principali sono quelle rappresentate dai linfonodi del collo, dell’inguine, delle ascelle. Linfonodi profondi sono invece i linfonodi addominali e nel mediastino (situato dietro lo sterno). I linfonodi sono ghiandole che hanno la funzione di vere e proprie stazioni di controllo del sistema immunitario. Aumentano di dimensioni per due motivi: se c’è un’infezione in corso o se c’è una patologia neoplastica sottostante. Nel sistema linfatico, infatti, circola un liquido ricco di linfociti: globuli bianchi che hanno la funzione di distruggere virus e batteri, prima che arrivino a infettare gli organi. La regione di linfonodi in cui si manifesta un ingrossamento dipende dagli organi colpiti dall’infezione:

  • Collo, nel caso di raffreddori, tosse, otite.
  • Ascelle, nel caso di lesioni alle braccia o agli arti o al seno.
  • Area sovraclavicolare, se vi sono infezioni per esempio al polmone.
  • Inguine, se un’infezione colpisce piedi, gambe, inguine o genitali.

Quando viene eseguita l’Ecografia dei Linfonodi?

L’Ecografia dei Linfonodi a Centocelle Roma viene eseguita per diversi motivi. In genere, l’esame viene prescritto dal medico se si sospetta la presenza di un tumore o di un’infiammazione dei linfonodi. L’ecografia può essere utile anche per il monitoraggio delle terapie oncologiche o per la diagnosi di malattie autoimmuni. L’Ecografia dei Linfonodi è un esame molto utile anche per la diagnosi delle patologie del sistema linfatico, come la linfadenopatia, l’ingrossamento dei linfonodi, o la linfoadenite, la loro infiammazione. Entrambe le patologie possono essere originate da diverse cause, come infezioni batteriche o virali, tumori o malattie autoimmuni.

L’Ecografia Linfonodale nel tumore al seno

Nel caso di un tumore al seno, l’Ecografia Linfonodale è molto utile per valutare la presenza di linfonodi ingrossati nel cavo ascellare. Sarà così possibile determinare l’eventuale presenza di metastasi. In particolare, l’Ecografia dei Linfonodi può essere utilizzata per escludere la presenza di metastasi nelle Pazienti con tumore al seno di piccole dimensioni, candidate ideali per la chirurgia conservativa del seno. In questo caso, la valutazione ecografica dei linfonodi permette di evitare l’asportazione dei linfonodi del cavo ascellare, riducendo il rischio di complicanze postoperatorie.

L’Ecografia Linfonodale nel tumore alla tiroide

Nei casi di tumore alla tiroide, l’ecografia consente di valutare la presenza di linfonodi gonfi o infiammati nell’area interessata e di determinare la presenza o l’assenza di metastasi. L’esame sarà utile per pianificare la terapia chirurgica, in quanto permette di identificare i linfonodi coinvolti e di definire la loro relazione con il tumore alla tiroide. Inoltre, l’Ecografia dei Linfonodi consente di monitorare l’evoluzione della malattia e valutare l’efficacia della terapia.

Come si svolge l’Ecografia dei Linfonodi?

Nell’Ecografia dei Linfonodi il Paziente viene valutato nella posizione che consente il migliore studio della parte anatomica interessata. Dopo aver applicato una piccola quantità di gel sulla superficie cutanea, il medico appoggia e muove, sulla parte anatomica in esame, una sonda collegata all’apparecchiatura ecografica, in grado di produrre sezioni anatomiche fedeli delle strutture esaminate.

Quanto dure l’esame ecografico?

La durata dell’esame è mediamente di 15 minuti.

Quali sono le norme di preparazione?

L’Ecografia dei Linfonodi a Centocelle Roma non richiede nessuna particolare preparazione.

Devi fare una Ecografia dei Linfonodi a Centocelle Prenestino Roma?

Per una buona riuscita del tuo esame ecografico è fondamentale rivolgersi sempre a strutture sanitarie professionali come il Poliambulatorio FisioMedica IGEA, specializzato in ecografia diagnostica e che si avvale solo di personale esperto e aggiornato sulle migliori procedure sanitarie.

Per maggiori informazioni potete contattarci al numero 06.45.777.400 o recarvi di persona presso il nostro Poliambulatorio sito a Roma in via Giacomo Bresadola 45 quartiere Centocelle Prenestino.

Ecografia dei Linfonodi a Centocelle Roma

Un esame affidabile, indolore, immediato, veloce e assolutamente sicuro, praticamente privo di controindicazioni.