ECOCOLORDOPPLER AORTA ADDOMINALE

ECOCOLORDOPPLER AORTA ADDOMINALE

Nuove strumentazioni all’avanguardia per effettuare Ecografie Doppler Superficiali e Profonde”

ECOCOLORDOPPLER AORTA ADDOMINALE A CENTOCELLE – PRENESTINO – ROMA

L’EcoColorDoppler dell’Aorta Addominale (a Centocelle, Prenestino, Roma) consente di valutare in maniera del tutto non invasiva le diverse patologie specifiche dell’aorta ed, in particolare, le dilatazioni e le steno-ostruzioni. L’ecocolordoppler dell’aorta addominale (a Centocelle, Prenestino, Roma) consente di valutare la parete del vaso, il flusso di sangue che scorre al suo interno e la presenza di dilatazioni e di placche aterosclerotiche o calcificazioni. L’ecocolordoppler dell’aorta addominale (a Centocelle, Prenestino, Roma) è, inoltre, fondamentale per valutare a distanza di tempo i risultati di un intervento correttivo. L’aorta è il più importante e grande vaso arterioso del nostro corpo. In condizioni normali il suo diametro è al massimo di circa 2,5 cm, ma nel tempo può dilatarsi, irrigidirsi o deformarsi a causa di diverse patologie. Nasce dal cuore e attraversa il torace per portarsi poi nell’addome. Nell’addome termina all’incirca a livello dell’ombelico dove si divide in due rami: le arterie iliache comuni di destra e di sinistra, le quali continuano nelle arterie femorali dirette agli arti inferiori. Dall’aorta addominale nascono importanti vasi arteriosi che portano il sangue ad organi quali il fegato, lo stomaco, i reni, l’intestino È quindi molto importante fare diagnosi di aneurisma dell’aorta addominale, che molto spesso avviene in modo incidentale poiché asintomatico, perché potenzialmente pericoloso, in quanto può essere soggetto a rottura e causare una grave emorragia, che nella maggior parte dei casi si rivela fatale per il Paziente.

I sintomi e i segni solitamente provocati dalla rottura di un aneurisma addominale sono:

  • Dolore intenso e persistente a livello addominale e lombare;
  • Dolore che si irradia dalla zona lombare alle gambe;
  • Intensa sudorazione;
  • Giramenti di testa;
  • Nausea e vomito;
  • Ipotensione (cioè bassa pressione arteriosa);
  • Polso veloce.

Quando fare l’ecocolordoppler dell’aorta addominale (a Centocelle, Prenestino, Roma)?

Le principali indicazioni dell’ecocolordoppler dell’aorta addominale sono rappresentate da:

  • Comparsa di pulsazione addominale non in precedenza riscontrata;
  • Sospetto clinico di trombosi;
  • Comparsa di dolore bilaterale alle gambe sotto sforzo;
  • Follow up nei pazienti forti fumatori;
  • Follow up nei pazienti affetti da diabete mellito;
  • Follow up nei pazienti affetti da ipertensione arteriosa;
  • Follow up nei pazienti affetti da Arteriopatia Obliterante degli arti inferiori;
  • Follow up nei pazienti affetti da Morbo di Burger.

Come si svolge l’esame:

L’ecocolordoppler dell’aorta addominale (a Centocelle, Prenestino, Roma) viene eseguito con la stessa sonda ecocardiografica adoperata per un normale ecocardiogramma transtoracico. Il Paziente viene fatto distendere sul lettino in decubito supino con la parte interessata ricoperta di gel. La sonda ecocardiografica è orientata in modo da seguire in asse corto ed in asse lungo l’intero decorso dell’aorta addominale fino alla biforcazione iliaca. È un esame non invasivo, per nulla doloroso, e ripetibile nel tempo senza alcun rischio per la salute.

Durata dell’esame:

L’esame dura mediamente 10-20 minuti.

Quale preparazione effettuare?

L’ecocolordoppler dell’aorta addominale (a Centocelle, Prenestino, Roma) prevede un’adeguata preparazione e precisamente:

  • La sera antecedente l’esame effettuare un pasto leggero;

  • Prima dell’esame è necessario almeno 6 ore di digiuno; qualora l’esame venga eseguito dopo le ore 15:30 il Paziente nelle prime ore del mattino del giorno dell’esame può effettuare una blanda colazione con del tè e fette biscottate e osservare il digiuno assoluto dopo le ore 09:30.

Esami Precedenti e Quesito Clinico

Al momento dell’esame, il Paziente deve recare in visione gli esami effettuati in precedenza (qualora disponibili) utili per la valutazione del caso anche in termini di evoluzione nel tempo. E’ inoltre fondamentale che sia chiaro il “Quesito Clinico”. Ovvero la diagnosi già accertata o sospettata, oppure il sintomo prevalente per cui si esegue tale accertamento. La conoscenza del Quesito Clinico consente al Medico Specialista di formulare risposte clinicamente precise rispetto al quesito posto.

Per maggiori informazioni potete contattarci al numero 06.45.777.400 o recarvi di persona presso il nostro Centro Medico, sito a Roma in via Giacomo Bresadola 45 zona Centocelle, facilmente raggiungibile mediante Metro C o limitrofi di Roma est, Prenestina, Collatina, Casilina, Alessandrino e Quarticciolo.

Ecocolordoppler:

un esame affidabile, indolore, immediato, veloce e assolutamente sicuro, praticamente privo di controindicazioni.