PALESTRA FISIOTERAPICA

PALESTRA FISIOTERAPICA

Il nostro unico obiettivo è garantire ad ogni Individuo il diritto di essere libero dal dolore.

PALESTRA FISIOTERAPICA A CENTOCELLE – PRENESTINO – ROMA

Le cadute sono uno dei più comuni problemi di salute per gli anziani, ogni anno nel nostro Paese il 35% degli over 65 subisce almeno una caduta traumatica che può portare disabilità e conseguente perdita d’indipendenza, secondo l’Istituto Superiore di Sanità, questo fenomeno rappresenta per gli anziani la sesta causa di morte e determina il 40% dei ricoveri ospedalieri. Tra i problemi clinici più seri degli anziani, le cadute e l’equilibrio instabile causano tassi di mortalità e morbidità elevati, oltre a contribuire sostanzialmente alla limitazione della mobilità e all’ingresso prematuro in residenze assistite. La caduta accidentale o connessa a pericoli presenti nell’ambiente domestico è il tipo più speso citato. Molte cadute considerate accidentali, però, sono in realtà dovute all’interazione tra pericoli identificabili presenti nell’ambiente domestico ed elevata suscettibilità causata dagli effetti congiunti di età e condizioni patologiche. Il controllo della postura, i riflessi di orientamento corporeo, la forza e il tono muscolare, l’altezza della falcata declinano con l’età e minano la capacità di evitare di cadere quando, inaspettatamente, si inciampa o si scivola. L’ampia categoria dei problemi dell’andatura e della forza muscolare è la seconda tra le più comuni cause di cadute. L’abilità di camminare normalmente dipende da diverse componenti bio-meccaniche, incluso la mobilità articolare, in particolare delle articolazioni delle gambe; appropriato timing della contrazione muscolare, appropriata intensità della contrazione muscolare e normale input sensoriale, inclusi vista, propriocezione e sistema vestibolare. L’altra causa principale di cadute è il capogiro, un sintomo molto comune tra gli anziani, ma aspecifico, che può derivare da problemi diversi (per esempio: i disturbi cardiovascolari, l’iperventilazione, ipotensione ortostatica, effetti collaterali da farmaci, ansia e depressione). L’ipotensione ortostatica, che è associata al capogiro, ed è definita come un calo di oltre di pressione sistolica al passaggio dalla posizione distesa a quella eretta, ha una prevalenza pari a 10-30% tra le persone anziane che vivono a casa. Può derivare da diversi fattori, tra cui la disfunzione autonomica o neuropatia autonomica (spesso in relazione all’età, al diabete o danni cerebrali), ipovolemia, bassa gittata cardiaca, morbo di Parkinson, patologie metaboliche ed endocrine, uso di farmaci (in particolare: sedativi, antiipertensivi e antidepressivi). Il collasso è definito come un cadere afflosciandosi, improvviso, senza perdita di coscienza o capogiri. Tipicamente, i Pazienti sperimentano un’improvvisa debolezza delle gambe, a volte precipitata da un brusco movimento della testa. La debolezza è di solito transitoria, ma può persistere per ore. La sincope è un’improvvisa perdita di coscienza, di solito risultato di riduzione del flusso ematico cerebrale o di fattori metabolici. Altre cause specifiche di cadute sono: disturbi del sistema nervoso centrale, deficit cognitivi, deficit della vista, effetti collaterali dei farmaci, consumo di alcol, anemia, ipotiroidismo, articolazioni instabili, problemi dei piedi, osteoporosi severa con fratture spontanee e malattie acute. Il Centro FisioMedica IGEA, da sempre attento e sensibile alla problematiche degli anziani, offre un progetto riabilitativo dedicato alla prevenzione della cadute con l’apertura di una cartella clinica ambulatoriale riabilitativa in cui saranno documentate le varie fasi del progetto e i risultati raggiunti. Nello specifico la nostra struttura, dotata di attrezzature all’avanguardia (palestra fisioterapica a Centocelle, Prenestino, Roma), e di personale altamente qualificato, offre la possibilità di intraprendere un programma di:

  • Esercizi per l’incremento della forza muscolare e della resistenza allo sforzo;

  • Esercizi per il miglioramento della funzione e coordinazione del passo;

  • Esercizi per la coordinazione, equilibrio, stabilizzazione dei muscoli del tronco e antigravitari, riprogrammazione posturale visuo-propriocettiva;

  • Esercizi di stretching muscolare.

La palestra fisioterapica (a Centocelle, Prenestino, Roma) non è solo dedicatta alla prevenzione della caduta nell’anziano ma propone un nuovo modo di occuparsi della propria salute tramite l’attività fisica, con una strutturazione di impronta medica professionale, anche ai bambini, ai giovani e a tutte quelle persone che hanno problemi muscolari e articolari.

La palestra fisioterapica (a Centocelle, Prenestino, Roma) propone un programma interamente dedicato all’attività fisica preventiva e adattata per:

  • chi ha problemi alla schiena, al collo o alle articolazioni;

  • chi ha problemi di equilibrio e di forza dovuti all’età;

  • per i bambini in fase di crescita che hanno un appoggio del piede sbagliato, principi di scoliosi o altri problemi di colonna;

  • chi soffre di diabete, ipertensione, cardiopatie, osteoporosi, problemi cardio vascolari o respiratori;

  • chi presenta obesità;

  • chi ha patologie dismetaboliche.

Per maggiori informazioni potete contattarci al numero 06.45.777.400 o recarvi di persona presso il nostro Centro Medico, sito a Roma in via Giacomo Bresadola 45 zona Centocelle facilmente raggiungibile mediante Metro C o limitrofi di Roma est, Prenestina, Collatina, Casilina, Alessandrino e Quarticciolo.