ECOGRAFIA EPATICA E DELLE VIE BILIARI

ECOGRAFIA EPATICA E DELLE VIE BILIARI

Nuove strumentazioni all’avanguardia per effettuare Ecografie Superficiali e Profonde

ECOGRAFIA EPATICA E DELLE VIE BILIARI A CENTOCELLE

L’ecografia epatica e delle vie biliari o epato-biliare (ecografia epatica a centocelle) è un esame diagnostico non invasivo che utilizza gli ultrasuoni, onde sonore ad alta frequenza innocue per il corpo umano e i suoi tessuti, per studiare il fegato e i suoi vasi, le vie biliari, la cistifellea (o colecisti). L’ecografia epatica e delle vie biliari (ecografia epatica a centocelle) è necessaria al fine di verificare un’eventuale presenza di una patologia nel fegato. La metodica utilizzata, consente allo specialista di individuare se vi siano cisti, noduli, malformazioni o neoplasie. Inoltre permette il monitoraggio dell’evoluzione di patologie croniche come ad esempio l’epatite cronica ed eziologia virale e non virale. E’, inoltre, indispensabile valutare la presenza di eventuali linfoadenopatie a livello dell’ilo epatico quale indice di attività di malattia ed eventuali alterazioni flussimetriche dell’asse splenoportale conseguenti alle alterazioni parenchimali epatiche. Tale indagine appare, inoltre, indispensabile nella ricerca di calcoli, dilatazioni e tumori delle vie biliari e della colecisti. E’, al momento, la metodica non invasiva e priva di radiazioni con la maggiore sensibilità nello studio delle lesioni nodulari epatiche abbinata anche all’uso del color e power Doppler. Durante l’ecografia epatica e delle vie biliari il paziente viene valutato in posizione supina. Dopo aver applicato una piccola quantità di gel sulla pelle del Paziente a livello addominale, il medico appoggia e muove, sulla parte anatomica in esame, una sonda collegata all’apparecchiatura ecografica, in grado di produrre sezioni anatomiche fedeli delle strutture anatomiche esaminate.

Ci sono delle controindicazioni per l’ecografia epatica a centocelle?

Nessuna controindicazione.

Cosa prevede la preparazione?

Per sottoporsi all’ecografia epatica (ecografia epatica a centocelle) e delle vie biliari il paziente deve osservare il digiuno nelle 4-5 ore precedenti l’esame. In questo periodo può bere solo acqua e non deve fumare.

L’esame non è fastidioso.

Il tempo necessario all’esplorazione di tutto il fegato con tale tecnica dipende dalla problematica che si riscontra, può durare da un minimo di 10 minuti a mezz’ora.

Ecografia:

un esame affidabile, indolore, immediato, veloce e assolutamente sicuro, praticamente privo di controindicazioni.

PRENOTA ONLINE