ECOGRAFIA MAMMARIA

ECOGRAFIA MAMMARIA

Nuove strumentazioni all’avanguardia per effettuare Ecografie Superficiali e Profonde

ECOGRAFIA MAMMARIA A CENTOCELLE

L’ecografia mammaria a Centocelle è un esame diagnostico per immagini che consente lo studio anatomico e strutturale del seno: attraverso gli ultrasuoni viene indagato il parenchima della ghiandola mammaria e le sue eventuali alterazioni patologiche. Con l’ecografia mammaria a Centocelle è possibile individuare cisti al seno, cioè formazioni di natura benigna, spesso a contenuto liquido o misto, e fibroadenomi. Quest’indagine consente, inoltre, di diagnosticare la presenza di tessuti infiammati ed è importante nella diagnosi precoce di lesioni più serie, come i tumori maligni. L’ecografia mammaria a Centocelle permette anche di visualizzare eventuali alterazioni dei linfonodi ascellari. L’ecografia è indicata soprattutto per le donne più giovani, sotto i 40 anni di età, in cui normalmente la componente ghiandolare è prevalente, rendendo il seno molto più compatto e più difficile da indagare attraverso la mammografia, altro esame molto importante, da non confondere con l’ecografia mammaria. Quest’ultima dunque riesce con maggiore sensibilità a visualizzare le zone in cui la densità è diversa da quella normale, individuando lesioni e formazioni nodulari anche di piccole dimensioni, di natura benigna o maligna. L’ecografia mammaria a Centocelle è indicata in tutti i casi in cui siano evidenti o palpabili formazioni nodulari alla visita medica o all’autoesame del seno. L’indagine ecografica consente infatti di verificare la presenza di lesioni, anche di piccole dimensioni, ottenendo, al contempo, informazioni utili in merito alla loro probabile natura maligna o benigna. L’ecografia mammaria a Centocelle è finalizzata, quindi, a ottenere immagini in merito a lesioni sospette, per poterne esaminare le caratteristiche e i rapporti con le altre strutture. Sotto i 50 anni di età è considerato esame di screening contro il tumore mammario. Dopo i 40 anni di età l’ecografia mammaria è complementare alla mammografia. Infatti se da quest’ultima dovessero emergere aree sospette e poco chiare, l’ecografia può fornire una diagnosi più precisa. E’ inoltre un’indagine indicata in tutti i casi in cui vi sia la necessità di una comparazione diagnostica. Se associato alla tecnica color-doppler, inoltre, l’esame ecografico consente di studiare la vascolarizzazione delle formazioni nodulari in esame.

Come si esegue l’ecografia mammaria a Centocelle?

L’ecografia mammaria a Centocelle è un esame assolutamente non invasivo che si esegue attraverso l’uso di un ecografo dotato di una sonda ad ultrasuoni. La paziente sarà comodamente distesa su un lettino con il torace scoperto e con le braccia alzate, ponendo le mani dietro alla testa. Successivamente, il medico appoggia la sonda a ultrasuoni prima su un seno, poi sull’altro e, scorrendo lentamente con movimenti perpendicolari e a raggiera su tutta la superficie da esaminare, comincia a “catturare” le immagini relative al tessuto mammario, che vengono visualizzate sul monitor. Al termine dell’ecografia il medico può fornire immediatamente i risultati dell’esame o può richiedere degli esami complementari per stabilire con certezza la diagnosi. Per sottoporsi a questa ecografia non occorre alcun tipo di preparazione, né vi è alcun rischio né controindicazione, in quanto vengono utilizzati ultrasuoni e non radiazioni.
L’esame non è doloroso, dura circa 15-20 minuti e non richiede la somministrazione di alcun farmaco o di un mezzo di contrasto.

Ecografia:

un esame affidabile, indolore, immediato, veloce e assolutamente sicuro, praticamente privo di controindicazioni.

PRENOTA ONLINE