ECOCOLORDOPPLER TIROIDEO

ECOCOLORDOPPLER TIROIDEO A CENTOCELLE, PRENESTINO, ROMA

EcoColorDoppler Tiroideo a Centocelle, Prenestino, Roma.

Ecocolordoppler Tiroideo a Centocelle, Prenestino, Roma.

Presso il Poliambulatorio FisioMedica IGEA di Roma, nel quartiere di Centocelle, Prenestino, si esegue l’ecocolordoppler tiroideo.

A cosa serve l’ecocolordoppler tiroideo?

L’ecocolordoppler tiroideo oltre a rappresentare la morfologia della ghiandola e a determinarne il volume per diagnosticare l’eventuale presenza del cosiddetto gozzo diffuso, verifica anche la presenza di noduli, ne esamina le caratteristiche (solido, liquido, misto), i margini e i rapporti con le altre strutture. L’esame è di fatto un’ecografia, potenziata dai valori visivi (color) e acustici (doppler), in grado di analizzare i vasi sanguigni e il flusso di sangue che li attraversa tramite una sonda appoggiata dal medico specialista sulla zona interessata, ed evidenzia anche le più piccole lesioni delle pareti dei vasi, consentendo di valutarne con precisione l’entità. Utilizzando la tecnica doppler si va ad indagare anche il flusso ematico all’interno della ghiandola tiroidea, fornendo indicazioni sulle arterie che irrorano la tiroide. Rappresenta una metodica piuttosto affidabile per la valutazione della natura dei noduli tiroidei. Può essere utilizzato per la ghiandola nella sua totalità, per i linfonodi e per le paratiroidi. Parlando di differenze tra la classica ecografia tiroidea e l’ecocolordoppler tiroideo possiamo dire che l’ecografia fornisce delle informazioni sulle strutture anatomiche presenti a livello della tiroide e delle paratiroidi; mentre l’ecocolordoppler tiroideo permette uno studio della componente vascolare delle suddette ghiandole. Fornisce informazioni sulla presenza di una patologia. In particolare, permette di evidenziare le dimensioni della ghiandola, la presenza di alterazioni della struttura e/o di un nodulo. L’esame permette di controllare anche lo stato di salute delle paratiroidi, piccole ghiandole endocrine poste nel collo, adagiate sui profili antero-superiore e postero-inferiore della tiroide.

Come si svolge l’ecocolordoppler tiroideo?

L’ecocolordoppler tiroideo viene svolto mediante l’utilizzo di una sonda ecografica e di un ecografo, una volta che il Paziente si è disteso sul lettino, il medico specialista applica del gel ecografico sulla parte da esaminare e fa scorrere la sonda, muovendola in varie direzioni sul collo.

Quali sono le controindicazioni dell’ecocolordoppler tiroideo?

Tutti possono sottoporsi all’esame, trattandosi di un esame assolutamente non invasivo e privo di controindicazioni.

Quanto dura l’ecocolordoppler tiroideo?

L’ecocolordoppler tiroideo ha una durata media di circa 10-15 minuti.

Quali sono le norme di preparazione dell’ecocolordoppler tiroideo?

Prima dell’esame non è richiesta alcuna preparazione particolare. Al momento dell’indagine basterà rimuovere eventuali gioielli o oggetti metallici portati al collo.

Devi fare un ecocolordoppler tiroideo a Centocelle, Prenestino, Roma?

Per una buona riuscita del tuo esame ecografico è fondamentale rivolgersi sempre a strutture sanitarie professionali come il Poliambulatorio FisioMedica IGEA, specializzato in ecografia e ecocolordoppler che si avvale solo di personale esperto e aggiornato sulle migliori procedure sanitarie.

Per maggiori informazioni potete contattarci al numero 06.45.777.400 o recarvi di persona presso il nostro Poliambulatorio, sito a Roma in via Giacomo Bresadola 45 zona Centocelle facilmente raggiungibile mediante Metro C o limitrofi di Roma est, Prenestino, Collatina, Casilina, Alessandrino e Quarticciolo.

Ecocolordoppler tiroideo a Centocelle Roma

un esame affidabile, indolore, immediato, veloce e assolutamente sicuro, praticamente privo di controindicazioni.