VISITA ANDROLOGICA: QUANDO FARLA?

VISITA ANDROLOGICA A CENTOCELLE, PRENESTINO, ROMA

Visita Andrologica a Centocelle, Prenestino, Roma. Centro Medico FisioMedica IGEA.

Visita Andrologica a Centocelle, Prenestino, Roma.

Cos’è l’andrologia?

L’andrologia è quella branca della medicina che si occupa della salute maschile, con particolare attenzione alle disfunzioni dell’apparato riproduttivo e della sfera sessuale.

In cosa consiste la visita andrologica?

La visita andrologica non è diversa da altri tipi di valutazione specialistica infatti, contrariamente a quanto si può pensare, non prevede procedure invasive e/o dolorose. La prima fase prevede un colloquio volto a determinare la storia clinica del Paziente, la tipologia e l’entità del disturbo o della patologia, la presenza di condizioni attuali o pregresse che possano averlo determinato. La seconda fase prevede un esame fisico generale e della zona genitale a cui, in casi specifici, può essere associata un’eventuale valutazione ecografica mirata.

Quando è necessario fare una visita andrologica?

Visita Andrologica a Centocelle, Prenestino, Roma. Centro Medico FisioMedica IGEA.La visita andrologica va sicuramente eseguita ogni qual volta ci siano sospetti di patologie dell’apparato genitale e riproduttivo maschile per verificarne la reale presenza ed intraprendere eventuali terapie specifiche. D’altro canto, però, la visita andrebbe programmata anche di routine, pur in assenza di patologie specifiche, nelle diverse fasi della vita del maschio. Una valutazione andrologica in epoca infantile permette di accertarsi del normale sviluppo dei genitali esterni, in particolare delle dimensioni e della conformazione peniena così come della regolare presenza dei testicoli nella sacca scrotale e della loro integrità palpatoria in relazione all’epoca prepuberale.

Un secondo momento importante di valutazione è rappresentato dal periodo di sviluppo puberale per verificare il corretto inizio del processo puberale e il suo completamento con il raggiungimento di un volume testicolare tipico dell’adulto. In questa fascia di età sarà anche importante l’incontro con lo specialista andrologo per l’educazione all’autopalpazione testicolare, una procedura di facile esecuzione, del tutto indolore, che permette di identificare con tempestività la presenza di eventuali irregolarità degli organi scrotali, inclusi noduli testicolari.

La valutazione andrologica è sicuramente utile anche in età adulta e senile per la valutazione di aspetti di rischio relativi a queste specifiche età o in relazione alla fertilità nel giovane maschio adulto. L’andrologo potrà, ancora una volta, raccomandare comportamenti adeguati a promuovere/preservare la salute maschile e contrastare fattori di rischio (fumo, obesità, abuso di sostanze anabolizzanti, abuso di droghe, consumo eccessivo di alcool, etc…).

Come si svolge una visita andrologica?

Visita Andrologica a Centocelle, Prenestino, Roma. Centro Medico FisioMedica IGEA.

Come per tutte le visite mediche, la prima cosa che fa lo specialista è un’anamnesi del Paziente, vale a dire una serie di domande e valutazione di eventuali esami pregressi per stabilire la presenza o la gravità di un disturbo. Indicativamente, il medico chiederà informazioni sul buon funzionamento del tratto urinario, su eventuali problemi di incontinenza o di salute sessuale, ma anche sulle abitudini di vita come ad esempio sull’uso di droghe, fumo e alcool, o ancora sull’assunzione di farmaci, e sulla presenza di malattie come diabete, ipertensione o ipercolesterolemia. Una volta stabilito il quadro clinico del Paziente, il medico passerà all’esame visivo e manuale: in pratica verranno esaminati forma, aspetto e dimensioni di testicoli e pene. Se il Paziente ha già dei disturbi urologici oppure se ha più di 50 anni, l’andrologo potrebbe anche esaminare la prostata.

A seconda dell’esito della visita andrologica potrebbero essere necessari ulteriori esami di approfondimento in base al tipo di disturbo o sospetto: oltre a comuni esami del sangue e delle urine, l’andrologo potrebbe richiedere esami del liquido seminale, ecografie, ecocolordoppler a pene e/o testicoli, test di erezione farmaco indotta, dosaggi di ormoni, di radicali liberi ed esami di funzionalità epato renale. Una visita andrologica, quindi, non deve incutere timore, perchè non si svolge diversamente da una qualsiasi altra visita medica: è importante rivolgersi ad uno specialista che sarà in grado non solo di svolgere una diagnosi accurata, ma anche di capire, in caso di disturbi, se l’origine è fisica o psicogena.

La visita andrologica è dolorosa o pericolosa?

No, la visita andrologica non è ne dolorosa ne pericolosa.

Come prepararsi alla visita andrologica?

Non sono previste norme di preparazione particolari. Ciononostante è importante portare all’appuntamento tutta la precedente documentazione medica legata al proprio apparato genitale (risultati di esami o prescrizioni inerenti). È inoltre consigliabile annotarsi i sintomi e i disturbi riscontrati, in modo da fornire allo specialista una descrizione il più possibile dettagliata del problema.

Dopo l’esame

Una volta ultimata la visita il Paziente può riprendere le normali attività della vita quotidiana, salvo diverse indicazioni da parte dell’andrologo.

Devi fare una visita andrologica a Centocelle, Prenestino, Roma?

Per una buona riuscita del percorso medico è fondamentale rivolgersi sempre a strutture sanitarie professionali come il Poliambulatorio FisioMedica IGEA, specializzato in andrologia e ecografia diagnostica che si avvale solo di personale esperto e aggiornato sulle migliori procedure sanitarie.

Per maggiori informazioni sulla visita andrologica o sui servizi offerti dal nostro Poliambulatorio potete contattarci al numero 06.45.777.400 o recarvi di persona presso il nostro Centro, sito a Roma in via Giacomo Bresadola 45 zona Centocelle facilmente raggiungibile mediante Metro C o limitrofi di Roma est, Prenestino, Collatina, Casilina, Alessandrino e Quarticciolo.

Prenota online

Gli specialisti del centro FisioMedicaIGEA ti aiuteranno a soddisfare le tue esigenze.