MESOTERAPIA ANTALGICA

DiFisioMedica IGEA

MESOTERAPIA ANTALGICA

MESOTERAPIA ANTALGICA A CENTOCELLE – PRENESTINO – ROMA

La mesoterapia antalgica (a Centocelle, Prenestino, Roma), nota anche come intradermoterapia distrettuale antalgica, è un trattamento ambulatoriale che viene utilizzato in medicina per ridurre il dolore, e si fonda sull’iniezione sottocutanea di alcuni farmaci scelti e prescritti da un medico in base alle patologie da curare. È una terapia che si svolge rigorosamente sotto la perizia medica in quanto richiede una diagnosi, una valutazione di questa opzione terapeutica rispetto ad altre opzioni, una scelta farmacologica e l’analisi dei risultati. La tecnica consiste nell’effettuare delle microiniezioni sottocutanee nella zona di dolore con aghi molto piccoli (4-6 mm) rilasciando minime quantità di farmaco o combinazioni di farmaci. Il grande vantaggio offerto dalla mesoterapia consiste nel fatto che la quantità di farmaco utilizzato è minima rispetto al dosaggio richiesto nelle normali vie di somministrazione e l’azione terapeutica è mirata nelle sedi di inoculazione. E’ una tecnica indolore o minimamente fastidiosa e ben tollerata dalla maggior parte dei pazienti. Di solito si esegue un ciclo di 4-6 sedute a cadenza settimanale. La mesoterapia antalgica (a Centocelle, Prenestino, Roma) viene applicata in tutti quei casi nei quali si rende necessario alleviare il dolore generato da patologie acute o croniche che interessano lo scheletro, le articolazioni, nonché la muscolatura. È pertanto considerata una valida alleata per coloro che non hanno avuto alcun riscontro positivo a seguito dei metodi farmaceutici classici, trovandosi ad affrontare:

  • lombalgie;
  • artropatie;
  • tendinopatie quali ad esempio quella della rotula, del tendine di Achille o ancora del polso e delle dita;
  • dolori ad anche, spalle o gomiti;
  • mal di schiena;
  • colpi di frusta;
  • cefalee muscolo-tensive;
  • dolori post-traumatici;
  • contusioni;
  • distorsioni come nel caso della caviglia;
  • contratture.

In conclusione si può affermare che lo scopo finale sia quello di ridurre la sensazione legata al dolore, nonché di velocizzare e ripristinare il recupero funzionale.

Come si applica la mesoterapia antalgica

Prima dell’applicazione della mesoterapia antalgica (a Centocelle, Prenestino, Roma), viene eseguito un esame fisico. A seguire, il medico formula la diagnosi definitiva riguardo qualsiasi disagio abbia il Paziente. A questo punto, viene applicata una crema anestetica sull’area di applicazione. Per ogni Paziente vengono utilizzati aghi monouso e vengono somministrate le soluzioni ritenute idonee per il Paziente. Il medico esegue a questo punto un’iniezione ad angolo nello strato intermedio della pelle nell’area in cui è necessario il trattamento. Inietta quantità molto piccole di soluzione. Il Paziente può sottoporsi a più sessioni di mesoterapia in base alle particolari esigenze. È un trattamento di tipo ambulatoriale che non richiede medicazione dopo l’iniezione. Se non si verificano effetti collaterali, il Paziente può tranquillamente tornare alla sua vita normale subito dopo l’applicazione. È bene specificare che a seconda della condizione del Paziente, del tipo di trattamento da eseguire e della risposta ottenuta dallo stesso, il farmaco o il mix di medicinali, così come anche la durata e la frequenza delle sedute possono variare; il tutto a discrezione del medico curante. Ad ogni modo per ottenere maggiori benefici è utile effettuare più di una sessione.

Nella mesoterapia antalgica (a Centocelle, Prenestino, Roma) vengono generalmente impiegati anestetici, antinfiammatori, miorilassanti, o come suggerisce la parola stessa “antalgici” a cadenza settimanale e con un numero di sessioni che possono variare dalle 4 alle 6 per ogni ciclo. È inoltre possibile continuare a beneficiare degli effetti della cura proseguendo con delle sedute mensili, potendo infine godere degli effetti per circa altri sei mesi; periodo dopo il quale è bene ripetere il trattamento.

Per quanto concerne infine la durata di ogni trattamento mesoterapico, occorrono circa 10 minuti nel corso dei quali vengono eseguite più iniezioni con un effetto del farmaco perlopiù istantaneo e durevole fino a svariate ore, o quantomeno per tutto il tempo indispensabile allo svolgimento della sua funzione. È necessario essere a conoscenza del fatto che non è possibile agire durante la gravidanza e l’allattamento, o ancora nel caso in cui siano presenti ferite, se allergici ai farmaci selezionati o in presenza di particolari condizioni oncologiche. Allo stesso modo è utile sapere che la mesoterapia non è applicabile al verificarsi di malattie di tipo batterico, virale, o per curare gli organi interni. A tal proposito è infatti indicata la somministrazione di farmaci in via del tutto tradizionale, ovvero endovenosa, orale o muscolare.

Chi può sottoporsi alla mesoterapia antalgica (a Centocelle, Prenestino, Roma)?

La mesoterapia può essere applicata a persone di età superiore a 18 anni, a seconda della regione da trattare e dello stato di salute dell’individuo.

Chi non dovrebbe sottoporsi a mesoterapia antalgica (a Centocelle, Prenestino, Roma)

La mesoterapia antalgica non è raccomandata per donne incinte, madri che allattano, persone con storia di paralisi, Pazienti diabetici che devono usare l’insulina, malati di cancro, Pazienti con disturbi della coagulazione del sangue, individui che hanno allergie a qualsiasi sostanza utilizzata nel processo di microiniezione, soggetti con problemi di orticaria e con malattie cardiache che vengono trattate utilizzando più farmaci.

Mesoterapia antalgica controindicazioni

L’applicazione della mesoterapia antalgica (a Centocelle, Prenestino, Roma) ha alcuni effetti collaterali come ogni procedura medica. Tuttavia, nel caso si manifestino, non durano comunque a lungo. Il verificarsi di effetti collaterali varia da persona a persona. Alcuni infatti non manifestano alcun effetto collaterale. Gli effetti collaterali che possono palesarsi dopo la procedura di mesoterapia antalgica sono: nausea, vomito, diarrea, gonfiore della pelle, sensibilità cutanea, sensazione di prurito e bruciore sulla pelle, eruzioni cutanee e lividi. Reazioni come eruzioni cutanee possono essere osservate in persone con pelle molto sensibile. Potrebbero anche rimanere cicatrici scure nell’area di applicazione della mesoterapia.

A cosa prestare attenzione dopo la mesoterapia

Ci sono alcuni accorgimenti che il Paziente che si sottopone a mesoterapia antalgica (a Centocelle, Prenestino, Roma) dovrebbe prendere dopo essersi sottoposto alla procedura. Innanzitutto la persona che si sottopone al trattamento non dovrebbe usare farmaci anticoagulanti e antinfiammatori nè prima nè dopo l’applicazione. Il Paziente poi non deve bagnare l’area dell’iniezione entro le 10-15 ore successive all’applicazione della mesoterapia antalgica. Il Paziente dovrebbe anche astenersi dall’applicare make-up sulla pelle nelle prime 10-15 ore successive al trattamento. Infine, l’area in cui viene applicata la mesoterapia non deve essere graffiata, non deve subire alcuna pressione e deve essere toccata il meno possibile per prevenire infezioni.

FisioMedica IGEA: il tuo Centro Medico di Fiducia

Hai una domanda? Chiamaci ora!

Per maggiori informazioni potete contattarci al numero 06.45.777.400 o recarvi di persona presso il nostro Centro Medico, sito a Roma in Via Giacomo Bresadola 45 zona Centocelle, facilmente raggiungibile mediante Metro C o limitrofi di Roma Est, Prenestina, Casilina, Collatina, Allessandrino e Quarticciolo.

Fisioterapia e Riabilitazione

Un’ampia offerta di servizi terapeutici e riabilitativi, 420 mq di struttura accogliente, per un progetto innovativo di recupero e rimessa in Salute. Una Equipe di Professionisti sempre aggiornati per progetti fisioterapici e riabilitativi individuali e pluridisciplinari.

Il testo presente in queste pagine è solo a scopo informativo. Non sostituisce in alcun caso il consiglio medico professionale, in quanto potrebbe non rappresentare la situazione di chi consulta queste pagine web. Non utilizzare queste informazioni per diagnosticare o trattare un problema di salute senza consultare un medico.

Info sull'autore

FisioMedica IGEA administrator